Archivi tag: roma fringe festival

“Groppi d’amore” al Roma Fringe Festival

cartolinaArriva al Roma Fringe Festival il testo di Tiziano Scarpa, Groppi d’amore nella scuraglia prodotto da Carichi Sospesi. Lo spettacolo,che vede sul palco Silvio Barbieri diretto da Marco Caldiron, sarà in scena dal 25 al 27 giugno presso il palco b di Villa Mercede.

 

Il testo di Scarpa è un racconto in versi che, attraverso una lingua inventata che richiama i dialetti del centro-sud, descrive un percorso di rinascita e, in qualche modo, di redenzione. Il linguaggio poetico di Scarpa deforma il nostro immaginario e i corpi dei protagonisti divengono archetipi grotteschi di un mondo in sfacelo; immagini che richiamano l’immaginario di Bosch raccontando la storia di Scatorchio e del suo amore per Sirocchia in un paese sommerso dai rifiuti.

 

Pochi elementi in scena per rappresentare una storia ricca di elementi narrativi che non manca mai di sorprendere per l’originalità delle soluzioni messe in atto. Lo spettatore si trova così immerso in un mondo composto da suoni antichi ma pur sempre riconoscibili, da immagini, musiche che richiamano un mondo naif tracciato con penellate severe e marcate.

 

 

Non so proprio da dove mi sia uscito il personaggio di Scatorchio, la sua lingua, il suo mondo. Io credevo di essere una persona mite, decentemente gentile. Scatorchio è una specie di parente scuro, mi scorre nel sangue come un’eredità intima ed estranea. Lo amo profondamente, anche perché mi mette a disagio. Per questo sono stato conquistato dallo Scatorchio dei Carichi Sospesi. Anche a guardare loro, hai di fronte due persone miti e gentilissime. Non sai proprio da dove riesca a tirarlo fuori in maniera così possente e persuasiva, il mite Silvio Barbiero, un personaggio talmente ruvido, cialtrone, impresentabile, poetico. Non sai come abbia fatto, il gentile Marco Caldiron, a domarlo e a scatenarlo, a mettergli le briglie in certi punti e a lasciarsi trascinare selvaggiamente in altri. Comincio a sospettare che ci sia un po’ di Scatorchio in ogni maschio, ma solo alcuni sappiano come dargli voce.

 

Tiziano Scarpa

 

Groppi d’amore nella scuraglia

di Tiziano Scarpa

con Silvio Barbiero

sene di Paolo Bandiera

costumi di Anna Cavaliere

musiche di Sergio Marchesini e Debora Petrina

regia di Marco Caldiron

produzione [www.carichisospesi.com]

 

ROMA FRINGE FESTIVAL

25 giugno ore 23.30

26 giugno ore 22.00

27 giugno ore 23.30

Villa Mercede

Via Tiburtina 113, Roma

 

Annunci

In scena al Fringe Festival di Roma “Holes”

hOle3In occasione del Roma Fringe Festival 2014 Villa Mercede, ViaTiburtina 113 (Zona San Lorenzo) il : 22 giugno, ore 22.00, 25 giugno, ore 20.30 e 26 giugno, ore 23.30 verrà presentato lo spettacolo “Holes”

I glory holes* sono buchi oscuri che si aprono su mondi sconosciuti dove l’immaginazione assume la forma di due labbra e una lingua. Hal, un giovane fotografo devastato dalla scomparsa repentina del suo compagno di vita, Charles, va a cercarlo all’hOle, il cruising club con i glory holes più famosi di tutta New York, sognando di ritrovarlo dietro quegli anfratti misteriosi. Imparerà a caro prezzo che non bisogna mai dare per scontato cosa si possa celare al di là di un buco nel muro.
*(buchi della gloria): fori praticati in un qualsiasi divisorio finalizzati a svolgere attività sessuali mantenendo l’anonimato. In genere l’utilizzo prevede l’inserimento del pene per dare modo a chi si trova dall’altra parte di praticare sesso orale senza che i due partner possano vedersi in volto.
Non adatto ai bambini.

hOle

Compagnia Ariele
Drammaturgia: Matteo Ciocci
Regia: Stefano Liburdi, Federica Marino
Attori: Matteo Ciocci, Francesco Civile, Matteo Di Girolamo

Roma Fringe Festival a Villa Mercede

ED foto 1_ Fringe FestivalDue fratelli, un rapporto profondo e antico che segnerà il loro destino e quello della loro dinastia. È ispirato al Re Lear di William Shakespeare lo spettacolo ED di AlbAli TeAtri in scena il 16, 18 e 20 Giugno al Roma Fringe Festival, sul Palco C di Villa Mercede in via Tiburtina, 113-115.

ED è un’indagine sulle figure dei figli del Conte di Gloucester, Edgar ed Edmund, sulle motivazioni e sui sentimenti che hanno portato quest’ultimo, figlio illegittimo del Conte, all’odio nei confronti del fratellastro e all’ideazione della disfatta della dinastia dei Lear.

Nel testo di Shakespeare “la gelosia che un fratello può avere verso un altro fratello” è il motore di uno stato emotivo che diventa avidità, arrivismo e superbia e che porterà alla morte dell’uno per mano dell’altro. Edmund ed Edgar diventano il paradigma di tutti i fratelli della storia: Caino e Abele, Eteocle e Polinice, Seth e Osiride, Romolo e Remo.

Gli intrighi di Edmund sono lo spunto per riflettere sul rapporto dei due protagonisti e sul concetto di illegittimità. ED rappresenta anche, con ironia e divertimento, il paradigma contemporaneo dell’essere fratelli. La gelosia e la superbia antiche si trasformano in gioco e in provocazione dando vita a due personaggi istrionici e amari. Edmund ed Edgar non sono fratelli, sono figli dello stesso padre.

Lo spettacolo ED di AlbAli TeAtri è sul Palco C del Roma Fringe Festival lunedì 16 giugno (alle 22.00), mercoledì 18 giugno (alle 23.30) e venerdì 20 giugno (alle 20.30).

 

Nato da un progetto di ricerca teatrale basato sull’incontro di giovani forze creative e sull’intersezione di diverse strade artistiche (teatro, musica e arti visive), ED è stato prodotto nel Giugno 2013 con il sostegno di “Festival Artindipendenti 2013”–Ex Snia Viscosa–Roma e rappresentato nell’ambito del circuito della “Casa dei Teatri e della Drammaturgia Contemporanea” presso il Teatro di Tor Bella Monaca di Roma.

 

ED di AlbAli TeAtri

Regia: Francesco Prudente

Con: Bruno Ricci e Angelo Rizzo

Drammaturgia: Francesco Prudente, Alice Fratarcangeli, Rossella Della Vecchia, Chiara Matera

Musiche originali e sonorizzazioni: Aron Carlocchia

Consulenza artistica: Rossella Della Vecchia

Aiuto regia: Alice Fratarcangeli

 

Pagina Facebook: www.facebook.com/EDspettacolo

Video: www.youtube.com/watch?v=1-CD7vS-g7Y

 

 

Roma Fringe Festival 2014

Villa Mercede – Via Tiburtina, 113-115 (Zona San Lorenzo) – Roma

PALCO C

16 Giugno ore 22.00

18 Giugno ore 23.30

20 Giugno ore 20.30

Biglietto: 5.00 €

L’ingresso al Roma Fringe Festival è gratuito

Per info, prevendite e programma: www.romafringefestival.it