Archivi categoria: Glbt

Recensione “The Hole”

hOle3In the Hole, sembra esser tornati nei vecchi squallidi bar degli anni ’70, o forse anche i bar squallidi dei giorni nostri, dove tra una birra e l’altra vengono deliziati da labbra anonime che provocano piacere.
Hal, un ragazzo ancora acerbo, si ritrova in questo bar, lamentandosi con il suo amico barista riguardo il cambiamento repertino del suo ragazzo. Durante una sfilata di eccentrici personaggi, Hal cerca di evadere disgustato alle loro avances.
Poi, stufo decide anche lui di cedere, e entra nel paese dei Glory Holes, ma invece di trovare una bocca vogliosa, trova uno psicopatico, desideroso solo di renderlo schiavo, e il piacere diventa macabro, tra aghi, bisturi e indovinelli, Hal si ritrova vittima di un serial killer. Ma è reale o sarà frutto della sua fantasia? Troppi dettagli combaciano nelle sue descrizioni: Il coniglio che ha comprato insieme al suo compagno, gli aghi, le rose bianche, che ogni giorno erano doverose come risveglio. E’ possibile che il serial killer conosca così bene la vittima? O se Hal sia semplicemente vittima della sua immaginazione?
in un mondo dove abbiamo tutto, alla minima mancanza cadiamo in un vortice, e si viene “risucchiato in questo buco” di incertezze, paure che in realtà non esistono.
Un testo interessante e crudo.

Fabio Chiarini

Annunci

Libertà di amare, Lush e il Muccassassina insieme per San Valentino

Il Circolo di Cultura Omosessuale  Mario Mieli e Muccassassina supportano  la campagna  #SignofLove di Lush, la famosa catena di cosmetici freschi e fatti a mano. Nelle serate di Muccassassina del 7 e del 14 febbraio Lush sarà presente per la promozione dell’iniziativa.

In occasione dei giochi olimpici di Sochi, la campagna internazionale #SignOfLove vuole lanciare un chiaro messaggio contro le politiche omofobe russe volute da Putin.

“Noi crediamo nell’amore per tutti e tra tutti, senza se e senza ma” si può leggere sul sito italiano di Lush, e noi non possiamo che essere d’accordo.

Muccassassina, la festa lgbtqi più famosa d’Italia, da ben ventiquattro anni non solo fa divertire il suo pubblico  ma è sempre in prima linea per la rivendicazione e la tutela dei diritti della comunità lgbtqi.

L’iniziativa, che è stata lanciata in 40 paesi dove Lush è presente, si concretizza con la realizzazione di un libro/petizione dove verranno raccolte tutte le foto di chi vorrà mostrare la propria solidarietà alla comunità lgbtqi  russa con l’obiettivo più ampio di lanciare un messaggio universale di amore e di uguaglianza.

Disegnandosi addosso un triangolo con un rossetto rosa e condividendo la propria immagine sui social network,  utilizzando l’hashtag  #SignofLove, diventeremo tutte e tutti partecipi della campagna, che è rivolta a tutte le persone  che credono alla libertà degli individui senza discriminazioni legate a sesso, razza, religione, età o preferenze sessuali. È fondamentale credere che anche un piccolo segno possa cambiare il mondo.

Il 14 febbraio, San Valentino  – giornata mondiale dell’amore – il libro/petizione verrà consegnato nelle ambasciate russe di ogni Paese. Muccassassina e il Circolo Mario Mieli saranno a fianco degli amici e amiche di  Lush per rendere la consegna più colorata e divertente.

Per ulteriori informazioni visitare la pagina http://www.lush.it/shop/info/74/

Torna il Calendario del Siena Rugby, in collaborazione con il Movimento Pansessuale

Rugby_IMG_0027Mercoledì 11 Dicembre, a partire dalle ore 20:00 presso il Caffè la Piazzetta in via Montanini, verrà presentata in anteprima l’edizione 2014 del Calendario “Siena Rugby Skin” a cura della A.S. Siena Rugby 2000, del Movimento Pansessuale Arcigay Siena e dello Studio Fotografico “Studium”. Tantissime le novità, prima fra tutte la partecipazione all’iniziativa della neoformata squadra di rugby femminile che ha accettato di posare insieme alla squadra maschile. I nuovi scatti, tutti effettuati in studio, sono stati pensati in chiave vintage richiamando le tecniche del body painting.

 

“Dire no a qualsiasi forma di discriminazione eleggendo lo sport come strumento per educare grandi e piccoli a superare le diversità: questo l’obiettivo che ci ha mosso per il nuovo calendario” così commentano Giulia Veronesi, Martina Montigiani (rispettivamente capitano e dirigente della squadra femminile), Juri Conti e Francesco Micheli (capitano e vice allenatore della squadra maschile). “Dodici mesi che raccontano lo sport di squadra più bello e altruistico del mondo, capace di annullare le barriere legate al genere e all’orientamento sessuale. Un calendario che, anno dopo anno, ci attendiamo diventi una tradizione e che esprime tutto l’impegno nel sociale del mondo sportivo”.

 

A queste parole fanno eco quelle del presidente del Movimento Pansessuale Giovanni Bacaro: “Il Movimento Pansessuale è al fianco dei giocatori e delle giocatrici del Siena Rugby anche in questa nuova occasione, condividendone i valori sportivi e sociali dai quali nasce il nuovo calendario. Quest’anno, insieme alla lotta all’omofobia e al bullismo, il calendario si pone un ulteriore, importantissimo obiettivo: abbattere lo stereotipo di genere che da sempre vede il Rugby come uno sport propriamente maschile. Il precedente calendario ha avuto risonanza nazionale e ha fatto capire quanto la nostra città sia in prima fila per la lotta al pregiudizio e allo stereotipo, attraverso un sistema virtuoso di rete che coinvolge le realtà associative che operano sul territorio”.

 

Gli scatti e l’idea di realizzare le nuove foto in studio sono, come l’anno scorso, opera di Matteo Castelli e Andrea Sampoli, fotografi di Studium che così commentano il lavoro appena terminato: “Abbiamo deciso di continuare il percorso iniziato l’anno scorso. Siamo convinti della grande utilità di questa iniziativa che, concretamente, ha fatto dialogare delle realtà cittadine molto diverse tra di loro intorno ad un tema comune di primaria importanza come quello dell’uguaglianza e della lotta alle discriminazioni legate all’identità sessuale”.

 

L’anno scorso, grazie al calendario 2013, sono state finanziate importanti iniziative come la settimana contro l’Omofobia e la partecipazione ad alcuni tornei nazionali dell’A.S Siena Rugby. Anche il ricavato di quest’anno sarà utilizzato per promuovere progetti rivolti alla città e alla lotta a tutte le forme di discriminazione.

Presentazione del libro “Stranizza” di Valerio La Martire al Mario Mieli

bannerstranizza-904x380Domenica 24 Novembre, alle ore 18.00 in via Efeso 2A  (MB Basilica di San Paolo),  il Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli, in collaborazione con Libera Roma, presenta Stranizza, il nuovo libro di Valerio La Martire.

Interverranno:

Valerio La Martire –  Autore
Andrea Maccarrone – Presidente del Circolo Di Cultura Omosessuale Mario Mieli
Marta Silvestre – Libera Roma

Costa siciliana, poco più in là dell’Etna. In una cornice da sogno, una mattina di giugno, due ragazzi si innamorano ma si trovano presto a fare i conti con un’omofobia e un odio ai quali sono ben determinati a non soccombere.

In un’estate insieme, che sperano possa non finire mai, Nino e Marco diventano vittime di quella società dell’onore e del machismo, tragica protagonista di numerosi fatti di cronaca italiani che hanno interessato la comunità LGBT.

Stranizza è un libro sull’odio che parla d’amore, sulla paura che parla di coraggio, su due ragazzi che parlano come adulti.

È un libro per chi ha il coraggio di amare.

La narrazione e la splendida prosa di Valerio La Martire ci trasportano in una realtà a noi ben presente e evocano con grande forza emotiva vicende di cronaca che hanno segnato la storia del movimento LGBT italiano.

– Lasciami sdraiare accanto a lui. – La voce è ferma, non sembra nemmeno la sua. Un ragazzino che fronteggia giganti, ma in momenti come questi l’età non conta più. Esplosioni di luce sopra le loro teste. Fulmini rossi, verdi e gialli che colorano il cielo. Aveva sempre odiato i fuochi d’artificio.

– Di che parli caruso? – Il metallo è pesante. Quasi un chilo tutto concentrato in una mano. È tanto anche per un uomo. Troppo tempo che ce l’ha in mano.

– Lasciami sdraiare accanto a lui. È lì che voglio stare. – La voce è ferma certo, ma gli occhi sono troppo bagnati. Occhi traditori.

– Non dire sciocchezze. Cosa diranno poi? – Pesa troppo, bisogna smetterla di parlare. Non doveva andare così.

– Non ti sembra che l’opinione della gente abbia già avuto ciò che voleva? Ora tocca a me… Ti prego. –

– Sdraiati, avanti. Chiudiamo questa storia. –

 

Stranizza vi aspetta domenica 24 Novembre alle ore 18:00 presso il Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli in via Efeso 2° (MB Basilica di San Paolo)


Iniziative in occasione del Transgender Day of Remembrance

In occasione del Transgender Day Of Remebrance 2013, giornata internazionale di commemorazione delle vittime della transfobia, il Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli aderisce e partecipa al flash-mob organizzato per il 17 Novembre, alle ore 15:30 in piazza del Popolo, dall’Associazione Libellula.

Secondo una ricerca condotta da Transgender Europe dal 2008 al 2012, nel mondo, sono stati 1123 gli omicidi che  hanno visto coinvolte vittime trans, 20 dei quali avvenuti in Italia. Un dato allarmante se si considera che nel 2013 la tendenza non accenna inversioni, come testimonia l’ultimo tragico assassinio che ha visto coinvolta Andrea, trans ventottenne più volte picchiata e infine uccisa alla stazione Termini di Roma lo scorso 1 Agosto.

Ed è proprio alla Stazione Termini, luogo di questa ultima brutale uccisione, che nella data del TDOR, il 20 Novembre alle ore 19:00 in via Giolitti, in corrispondenza dell’ingresso della metropolitana, il Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli e l’Associazione Libellula organizzano una candelight per ricordare Andrea e tutte le vittime della violenza e della discriminazione nei confronti delle persone trans.



Una discriminazione ed una violenza alimentata dalla  disinformazione della società civile, dall’indifferenza delle istituzioni e dal linguaggio errato, dagli stereotipi e dalle rappresentazioni falsate e morbose delle vite delle persone trans di cui spesso la stampa si fa portatrice e che non siamo più disposti ad accettare.

“Artpop Lady Gaga Tribute” al Muccassassina

SIMPLY AMAZING  GAGA (1)Muccassassina continua a stupirvi con un locale completamente rinnovato e 3 grandi sale tutte da ballare, con musica Dance, Pop e House, accompagnata da un impianto audio potenziato, luci laser e Megatron CO2 per una notte di divertimento, trasgressione e musica allo stato puro.

Con la pregevole collaborazione di  Universal Music Italia e grazie alla sinergia con Lady Gaga Italia (il più famoso sito italiano interamente dedicato alla regina del pop), Muccassassina, a pochi giorni dall’uscita del nuovo album “ARTPOP”, celebra la star con un party interamente  dedicato alla celeberrrima Stefani Joanne Angelina Germanotta.

 

Un particolare ringraziamento agli specialissimi ospiti della serata in onore di Lady Gaga, la tribute band The Fame Monster con la sosia ufficiale italiana che eseguirà interamente dal vivo un concerto con i brani della famosa ed ineguagliabile cantante statunitense,  accompagnata da un intero corpo di ballo e con i costumi ufficiali della performer.

 

Durante la serata  Muccassassina  regalerà alle migliori 5 sosia di Lady Gaga una copia dell’album Artpop. Per tutte e tutti gadgets offerti dalla Universal Music Italia.

Ground Floor – FLUID  –

Il pianoterra, completamente rinnovato, dedicato alle icone pop e dance del momento, selezioni musicali da ballare dalla prima all’ultima.

Non perdetevi la nuova, straordinaria sigla della nuova stagione di Muccassassina con le G.U.Y. (Girl under you) drag queen  KastaDiva, SheMale e Paola Penelope, accompagnate dai Dope Mucca Dancers. Sul palco l’animazione dei fantastici  Gogo boys.  Sorprese a non finire con il misterioso Shower Man, una sexy montagna di muscoli sotto la doccia.

Stasera la consolle è affidata a  Max C & Easysqueezy Dj.

Germanotta Voice: Paola Penelope.

 

1st Floor – BUBBLE

 

BUBBLE, il primo piano è il regno di una fantastica musica popJOAO DVJ  e ATRIM DJ  vi faranno scatenare con le hit del momento, alternate all’intramontabile Happy Music, per un divertimento senza limiti. Durante la serata the Gaga Corner, una session interamente dedicata alla performer italo americana.

2nd Foor – STEEL

La sala del secondo piano  – STEEL – esploderà in un trionfo di musica house: il nuovo look , il sistema di luci all’avanguardia e il nuovo, grandioso impianto audio.

On Stage: the “Gypsy” She Dorian i guizzanti muscoli dei Next Gogo Boys e la sensualissima Sophie d’Ishtar faranno da cornice ai due super Djs che suoneranno per voi fino all’alba: David Leroy e Nino Scarico Dj.

The Sex Dreams Voice: VERGANA.


Ufficio Stampa Muccassassina – Andrea Berardicurti
065413985     –     3487708437

WAITING FOR STONEWALL, Muccassassina alla Festa dell’Unità

Ritorna, anche quest’anno, ospite della Festa de l’Unità, la serata lgbtqi più divertente e cool della capitale!

Prima data Giovedì 27 giugno: questo primo appuntamento ricorda e celebra i Moti di Stonewall del 1969 che rappresentano la nascita dell’orgoglio lgbtqi in tutto il mondo, l’onda mai sopita della richiesta di diritti civili e sociali per la nostra comunità

Dalle ore 22.30 il palco della Festa sarà inondato da drag queen, dancers e le fantastiche selezioni musicali degli anni Settanta Ottanta e Novanta di Joao vj, senza dimenticare la musica trash italiana, per una serata divertente e frizzante adatta a tutti.

On stage l’animazione e la conduzione delle drag queen La Karl Du Pigné, Paola Penelope, Gabry Elle, Marilyn Bordeaux, Ursula Katzulova e la Mucca Dance Company.

INGRESSO LIBERO