Recensione “Il treno ha fischiato” di Luigi Pirandello al Teatro Millelire

iltrenohafischiatoIn scena “Il treno ha fischiato” , un’ opera di uno dei maestri della letteratura italiana del ‘900, nonché premio nobel per letteratura, Luigi Pirandello. Uno spettacolo nuovo e innovativo, ma fedelissimo al testo. Infatti, le voci sul testo, sul testo di Pirandello che diventa un pentagramma. Grazie alla regia di Antonio Diana e all’interpretazione di Antonio Lupi, Mariano Riccio, Arianna Luzi e Antonio Diana, questo nuovo emozionante spettacolo, può esser definito un musical, una lettura, un concerto di voci, voci che cantano, si accavallano, voci in musica.
“Il treno ha fischiato” è una analisi, insieme allo spettatore, della novella – poco rappresentata in teatro se non come studio per attori – del grande autore italiano.
Lo spettacolo racchiude stili e influenze artistiche di diverse astrazioni e luoghi. Letteratura, musica, danza e teatro si sposano e si fondano insieme grazie ad un allestimento attento per creare un vero e proprio disegno sinfonico. La colonna sonora originale composta dal gruppo DLD di Los Angeles, con origini partenopee, ha il compito di dare una ulteriore forza all’opera e allo spettacolo stesso.
In un luogo e in un tempo non esplicitamente precisati, il protagonista, l’impiegato Belluca, è ricoverato all’ospizio perché ha dato segni di follia. Impiegato rispettoso e infaticabile, gravato da una penosissima situazione familiare, ha mancato improvvisamente ai suoi doveri, manifestando atteggiamenti sorprendenti di ilarità e trasgressione. Richiestagli la causa di una simile variazione comportamentale, fornisce una risposta incredibile: “Il treno ha fischiato”. All’ospizio è visitato da un vicino di casa (il personaggio che funge da narratore) che capisce la portata dell’evento: il fischio del treno ha scosso l’abituale stordimento di Belluca inducendolo a ribellarsi allo squallore della propria vita.
Una rappresentazione di narrazione non è nuova nel teatro Millelire. Riprendere testi di autori che hanno reso orgogliosa l’Italia, come in questo caso Pirandello, lascia lo spazio d’immaginare, di creare le figure dei protagonisti e dei luoghi dove vengono ambientati, secondo la propria immaginazione, riattivando quello che solo un libro può darti.
Grazie all’aiuto delle musiche, degli attori che narrano e cantano la storia, della rappresenzione di danza sono tutti elementi significativi che danno un’incentivo e lo stimolo nel lasciar spaziare sempre più l’immaginazione dello spettatore, un ingrediente fondamentale che stimola l’interesse.
Un ottima rappresentazione degli attori che sono riusciti a far catapultare gli spettatori nella storia, senza risultare noiosi, uno dei rischi che si va in contro quando si decide di rappresentare lo spettacolo in chiave di lettura. Al contrario, le voci che si alternavano in continuazione sembravano scoppiettanti, un’ottima sintonia e armonia di suoni e intonazioni.
Le scene ed i costumi sono dell’israeliano Gavriel Shapira. I movimenti coreografici sono di Alessio Spirito.
La regia è affidata ad Antonio Diana – reduce dai successi di “Abbascio ‘a grotta” (ancora in scena in giro per l’Italia e al prossimo Fringe Festival di Roma 2013) e “All’imBrunire”. Il tutto con la supervisione artistica di Lorenzo De Feo.

Il treno ha fischiato – Un concerto di voci
scritto da Luigi Pirandello
Regia Antonio Diana
Con Antonio Diana, Antonio Lupi, Mariano Riccio e Arianna Luzi
Musiche DLD di Los Angeles
Movimenti coreografici Alessio Spirito
Costumi Gavriel Shapira

al Millelire
via Ruggero di Lauria 22
dal 16 al 19 aprile 2013
ore 21.00 domenica ore 18.00
Costo biglietto: intero 12.00, ridotto 10.00, tessera associativa 2.00
per info e prenotazione
http://www.millelire.org – 0639751063 – 3332911132

Ufficio stampa Rocchina Ceglia 3464783266 rocchinaceglia@gmail.com

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...